Il progetto GSE ad Orbassano, esempio innovativo di edilizia Zero Carbon

APPROFONDIMENTI TEMATICI

Il progetto GSE ad Orbassano, esempio innovativo di edilizia Zero Carbon

17/07/2023

GSE ha una lunga storia in ambito di sviluppo sostenibile, iniziata nel 2010 con le prime certificazioni ambientali per gli edifici logistici e proseguita con l’adesione nel 2017 al French Business Climate Pledge e con il lancio, nel 2020, del programma di Ricerca e Sviluppo dedicato all’edilizia eco-responsabile. Da allora, l’obiettivo del gruppo resta sempre quello di continuare a innovare il settore, assumendo un ruolo pilota nel miglioramento degli standard di sviluppo sostenibile nel settore dell’edilizia commerciale e industriale. 

Un esempio virtuoso di come sostenibilità e innovazione possano conciliarsi con il settore delle costruzioni è il progetto che GSE Italia ha realizzato a Orbassano per Vailog-SEGRO. L’edificio, che consiste in un deposito logistico di superficie coperta di 36.305 mq, persegue la certificazione BREEAM International New Construction by BRE e, per primo in Italia, la certificazione Zero Carbon by International Living Future Institute.   

A conferma dell’elevata qualità prestazionale dell’immobile, sia nella fase di progettazione sia in quella di costruzione, sono state adottate soluzioni particolarmente all’avanguardia, come il ricorso a fondazioni e pavimentazione industriale low carbon, con l’utilizzo di cemento di classe III/B e III/A e aggiunta di aggregati riciclati, che ha consentito un saving del 30% e del 25% rispetto a miscele tradizionali e una significativa riduzione delle emissioni confrontate con i valori benchmark, oltre all’l’impiego di sistemi di recupero delle acque meteoriche, l’installazione di un impianto fotovoltaico da 1MWp e la creazione di una trincea drenante con una capacità di 10.000 m3 di acqua piovana, per ottenere l’invarianza idraulica. È stato inoltre scelto un sistema HVAC idronico basato su pompe di calore polivalenti e unità di trattamento dell’aria e fan-coils a 4 tubi per aumentare l’efficienza energetica dell’immobile e, quindi, ridurne l’impatto ambientale in esercizio. 

Oltre all’impegno sul fronte della riduzione e compensazione di carbonio, grande attenzione è stata rivolta anche all’integrazione paesaggistica: 7 ettari di aree verdi saranno riqualificati, tra aree private e ad uso pubblico, con la piantumazione di oltre 500 nuovi alberi scelti tra le specie locali. Il progetto ha inoltre previsto la realizzazione di opere di sistemazione idraulica per il ripopolamento ittico del torrente Sangone in cui in origine un grosso scalone pre-esistente, ostacolava la risalita dei pesci. L’intervento si è dunque tradotto nella sostituzione di questo gradone con una vera e propria “scala” realizzata in blocchi di pietra e progettata appositamente con questo scopo. 

Grazie a un attento monitoraggio delle emissioni di CO2 in fase di procurement e costruzione, con l’utilizzo di prodotti dotati di EPD sheet (Environmental Product Declaration), l’obiettivo di riduzione e compensazione della carbon footprint è stato raggiunto. 

Contatti

Hai un progetto da realizzare o hai bisogno di maggiori informazioni sui nostri servizi?

Contattaci all’indirizzo e-mail gseitalia@gsegroup.com oppure lasciaci un tuo recapito compilando il form qui di seguito, sarà nostra cura ricontattarti per valutare insieme le tue esigenze.